CODICE ETICO DI STUDIO LUPINI

INTRODUZIONE

Il Codice Etico della Lupini S.r.l. (di seguito Società) ha lo scopo di guidare chiunque operi nell’ambito della Società verso gli obiettivi statutari con metodi e comportamenti corretti, leali e coerenti con la cultura delle società.
La Società opera nel puntuale rispetto delle norme vigenti ed anche in concreto nell’osservanza di valori fondamentali finalizzati a generare comportamenti eticamente corretti e trasparenti verso tutti i portatori di interesse, che interagiscono con essa.
Il Codice Etico della Società nasce come un insieme di prìncipi guida diretto a ciascun portatore di interesse: ogni attività deve scrupolosamente attenersi ad esso.
Alla base del nostro lavoro vi è, infatti, la consapevolezza che un agire sostenibile nasca solo da un dialogo costruttivo con tutti i portatori di interesse, basato sulla massima correttezza.
Soltanto in questo modo la Società può garantire l’ottenimento di risultati di rilievo e una crescita comune.

AMBITO DI APPLICAZIONE

Il presente Codice Etico si applica alla Società, ai Soci, agli Amministratori, ai Partner, ai Dipendenti, che operano con la Società sulla base di impegni assunti contrattualmente.

PRINCIPI GENERALI

La Società opera, nei mercati in cui è presente, in materia di consulenza aziendale e gestione del rischio, nell’osservanza dei criteri della trasparenza e del senso etico, con l’obiettivo di soddisfare i Soci, Amministratori, Clienti, Dipendenti e Collaboratori.

L’attività si svolge nella piena collaborazione con le Autorità Pubbliche e di Vigilanza nel rispetto di tutte le parti: Amministratori, Soci, Clienti, Collaboratori, Dipendenti.

La Società opera per soddisfare le esigenze di tutti gli stakeholders con la strategia della sostenibilità e della trasparenza i cui valori sono radiati sulla identità, centralità delle persone, perfomance economica, innovazione ed eccellenza, comunicazione chiara ed efficace.

La centralità del Cliente costituisce la base dei comportamenti e delle azioni della Società, il cui obiettivo è quello di garantire qualità e certezza delle prestazioni e mantenere nel tempo la propria continuità e indipendenza.

La Società si adopera affinchè vengano rispettate le peculiarità di ciascun componente, sia interno sia esterno.

Gli Amministratori della Società sono i garanti del Codice Etico. In quanto espressione dell’Assemblea ricoprono un ruolo strategico e organizzativo di grande importanza. Perseguono gli interessi della Società e agiscono secondo integrità e responsabilità.

Attraverso questo Codice Etico, la Società si impegna a diffondere il rispetto di tutti i valori e i princìpi della società civile, tra cui quello della legalità, che trova piena attuazione nel rispetto di tutte le norme primarie e costituzionali vigenti nei differenti Paesi, e della tutela deidei diritti sociali e collettivi.

La Società si impegna a rispettare anche le disposizioni delle Autorità di Vigilanza fornendo a quest’ultime tutte le informazioni richieste in maniera completa, corretta adeguata e tempestiva. Tutti coloro che operano all’interno della Società e per la Società sono tenuti a rispettare le disposizioni aziendali, collaborando attivamente e condividendo i princìpi e le regole, nel pieno rispetto delle regole deontologiche.

La Società evita il generarsi di conflitti d’interessi reali o potenziali ponendosi sul mercato in forma attiva e leale nel rispetto delle norme in materia di concorrenza.

Infine la Società ritiene che ogni conflitto, laddove generatosi, vada risolto con gli strumenti di composizione stragiudiziale della lite, ritenendo il ricorso agli strumenti giudiziali solo una extrema ratio.

ART. 1 - PRINCIPI GENERALI DI COMPORTAMENTO DEGLI AMMINISTRATORI

1.1 Gli amministratori si impegnano a perseguire l’interesse e lo scopo statutario con oggettività, imparzialità, e trasparenza nelle decisioni.

1.2 Nell’adempimento delle loro funzioni gli Amministratori si impegnano a tutelare la riservatezza delle informazioni acquisite nello svolgimento dei loro compiti, per scopi estranei alle loro funzioni.

1.3 Garantiscono un aggiornamento professionale costante al fine di garantire l’idoneità delle competenze tecniche necessarie e utili per adempiere al proprio ruolo in relazione alla natura, complessità e rilevanza delle mansioni a loro attribuite.

ART.2 I PRINCIPI DI COMPORTAMENTO NEI RAPPORTI CON I CLIENTI

2.1 La Società, nel fornire attività intellettuale di qualità e nel garantire la certezza delle prestazioni promesse, si pone al servizio del Cliente, offrendo consulenze specialistiche nonché elaborando soluzioni personalizzate ed economicamente vantaggiose purché nel rispetto dell’assetto organizzativo dell’Impresa.

2.2 La Società è impegnata nel rispondere in maniera tempestiva alle richieste del Cliente e nel fornire prestazioni puntuali ed efficienti per la soluzione richiesta attraverso una serie di servizi mirati anche per mezzo di strumenti tecnologici.

ART. 2 - I PRINCIPI DI COMPORTAMENTO NEI RAPPORTI CON I CLIENTI

2.1 La Società, nel fornire attività intellettuale di qualità e nel garantire la certezza delle prestazioni promesse, si pone al servizio del Cliente, offrendo consulenze specialistiche nonché elaborando soluzioni personalizzate ed economicamente vantaggiose.

2.2 La Società è impegnata nel rispondere in maniera tempestiva alle richieste del Cliente e nel fornire prestazioni puntuali ed efficienti per la soluzione richiesta attraverso una serie di servizi mirati per mezzo di strumenti tecnologici.

ART. 3 - I PRINCIPI DI COMPORTAMENTO NEI RAPPORTI CON I DIPENDENTI

3.1 E’obiettivo primario della Società assumere e mantenere personale qualificato, senza discriminazione alcuna per quanto riguarda il sesso, la religione, il colore della pelle, le opinioni politiche, l’età, l’appartenenza ad associazioni, a condizioni personali e sociali, ricercando la collocazione più idonea anche a coloro che presentano delle disabilità.

3.2 Le assunzioni vengono effettuate nel rispetto del CCNL vigente e applicabile nonché delle norme del codice civile e delle leggi regolanti il rapporto di lavoro subordinato, riconoscendo la retribuzione e i benefit previsti dal contratto.

3.3 La Società assicura programmi di formazione e aggiornamento, intendendo valorizzare e accrescere le capacità e le professionalità di ogni Dipendente.

3.4 La Società tutela l’integrità fisica del Dipendente assicurando un ambiente di lavoro sano, sicuro ed efficiente in conformità alle normative vigenti. Ogni Dipendente deve contribuire alla sua realizzazione e mantenimento.

3.5 La Società promuove e sostiene la cultura delle Pari Opportunità, valorizzando tutte le risorse senza discriminazione di genere.

3.6 All’interno della Società ogni Dipendente deve comportarsi con correttezza, lealtà e professionalità verso tutte le persone con cui entra in relazione nello svolgimento delle proprie mansioni, nel rispetto della dignità e della personalità di ciascuno. Non sono tollerate molestie e comportamenti offensivi o lesivi della dignità personale e professionale

3.7 La Società si adopera affinchè, nei rapporti con la concorrenza, i Dipendenti mantengano un comportamento improntato alla massima cautela e correttezza, nel rispetto delle norme vigenti. Le informazioni riservate devono essere trattate con la massima discrezione: l’accesso è riservato esclusivamente a coloro che, comunque autorizzati, abbiano necessità di conoscerle per ragioni lavorative, astenendosi da ogni dichiarazione in luogo pubblico e/o alla presenza di terzi.

3.8 La Società ha con i propri Dipendenti un rapporto di fiducia ispirato alla massima lealtà e franchezza. Il Dipendente deve, pertanto, evitare ogni situazione di conflitto tra il suo interesse personale e gli interessi della Società; non potrà, senza consenso, lavorare e/o assumere incarichi a favore di terzi, anche se non concorrenti.

3.9 La Società riconosce, come valore prioritario, quello della protezione e della riservatezza dei dati, così come regolato dalla normativa sulla privacy. Pertanto le informazioni personali sui Dipendenti vengono raccolte e trattate nel quadro delle finalità previste per la gestione del rapporto di lavoro e per motivi strettamente legati allo svolgimento delle attività. Vengono, pertanto, attuate tutte le misure per proteggere le informazioni acquisite astenendosi dal diffonderle a terzi,qualora non autorizzati.

Art. 4 - I PRINCIPI DI COMPORTAMENTO NEI RAPPORTI CON I COLLABORATORI ESTERNI

4.1 I Partners che prestano la propria attività professionale a favore del cliente della Società e quando esplicitamente richiesto dalla Società anche attraverso strumenti informatici della Società, operano in piena sintonia con quanto previsto dagli artt. 1 e 4 II comma della Costituzione, nella consapevolezza dell’alta responsabilità sociale riconnessa allo svolgimento della professione con particolare riferimento alla promozione e tutela dei diritti dei Clienti, adottano il seguente Codice etico che reca i principi guida del comportamento etico della Società nel suo complesso.

4.2. Sia nei rapporti interni, esterni, sia nei rapporti tra i singoli Collaboratori, sia nei rapporti tra questi ultimi e tutti gli Stakeholders, la Società, richiamando il Codice Deontologico delle singole categorie di professionisti, adotta e fa propri i principi di trasparenza, eticità, responsabilità sociale. 

4.3 Tutti i Partners della Società, condividono il princìpio per cui il conferimento di incarico in materia di consulenza aziendale richiede competenza e preparazione specifiche, in sintonia con le Linee Guida del Consiglio d’Europa, che prevede la necessità di una preparazione interdisciplinare/multidisciplinare.

4.5. I Partners hanno cura di informare la Società oltre che del contenuto delle ragioni degli atti e delle decisioni stragiudiziali e, in extrema ratio, giudiziarie necessarie al caso specifico, anche della strategia adottanda nel rispetto degli articoli 2222 e ss del C.C. 

4.6. I Partners della Società curano costantemente la propria preparazione professionale nella propria area di competenza accrescendo e sviluppando le proprie conoscenze con particolare attenzione e approfondimento allo spazio giuridico nazionale e internazionale e alla normativa convenzionale e approfondendo le discipline specialistiche in campo societario e fallimentare. 

4.7. Ogni Partner della Società assicura il più scrupoloso rispetto delle disposizioni emanate dalle Autorità preposte alla vigilanza e al controllo sulle attività pertinenti alle sue funzioni professionali. 

4.8 Il Partner della Società informa eventuali suoi collaboratori di studio dei princìpi del presente Codice etico ai quali si è vincolato e ne fornisce loro copia; deve inoltre adoperarsi affinché anche i collaboratori rispettino tali princìpi. 

4.9 Il Partner della Società promuove la preparazione professionale dei propri collaboratori di studio.

4.10 Il Partner della Società non deve divulgare notizie, modi di operare e altre strategie organizzative apprese in ragione della sua qualità ricoperta. 

4.11 Nei rapporti con gli organi della Società, il Partner deve ispirarsi ai princìpi di rispetto, collaborazione e partecipazione attiva alle sue iniziative anche di formazione. 

4.12 Il Collaboratore della Società ha il dovere di collaborare con la Società per l’attuazione delle finalità statutarie, osservando scrupolosamente il dovere di verità e lealtà, trasparenza in conformità alle norme di legge e regolamentari nonché ai principi del presente Codice etico. 

ART. 5 - DOVERE DI RISERVATEZZA E RAPPORTI CON I MEZZI DI COMUNICAZIONE

5.1. La Società, così come i Soci, e i Partners, consapevoli che la divulgazione delle informazioni acquisite nell’espletamento dell’incarico assunto contrasta di per sé con l’interesse del Cliente, si asterranno da qualsiasi forma di rilascio di dichiarazioni alla stampa o ai media, salvo che ciò sia necessario per eventuali smentite, rettifiche o precisazioni. 

5.2. La Società, così come i Soci, e i Partners sono tenuti a tutelare l’anonimato del Cliente, astenendosi da qualsiasi forma di divulgazione di notizie e/o immagini anche schermate, qualora ciò venga richiesto dal Cliente per la delicatezza dell’incarico espletando, sempre che ciò non contrasti con le norme penali e salvo che ciò sia necessario per eventuali smentite, rettifiche o precisazioni. Il tutto nel rispetto della normativa antiriciclaggio.

5.3. Nei rapporti con i mezzi di informazione, la Società, così come i Soci, e i Partners devono usare linguaggio e comportamenti improntati a cautela e moderazione, al fine di evitare ogni ingiustificato o inopportuno allarme, sui fatti e sulle opinioni senza mai fare riferimento ad incarichi espletati e conoscenze acquisite nel corso dell’espletamento di mandati.  

ART. 6 - DOVERE DI INFORMATIVA AL CLIENTE

6.1. Il Collaboratore è tenuto ad informare la Società circa lo svolgimento dell’incarico affidatogli dalla Società, tempo per tempo, ogniqualvolta il Cliente ne faccia richiesta per il tramite della Società. 

6.2. E’obbligo del Collaboratore, che ha assunto l’incarico, confermare alla Società per mezzo posta elettronica certificata, di rispettare i termini contrattualmente pattuiti per l’espletamento del mandato.   

6.3 La Società nel rispetto dei punti 6.1. e 6.2 del presente Codice Etico informerà il Cliente che non sussistono condizioni di conflitto di interesse anche potenziale tra la Società ed il Partner per lo svolgimento dell’incarico conferito.  

ART. 7 - RINUNCIA ALL’INCARICO RICEVUTO

7.1  La Società, così come i Soci, e i Partners rinunceranno all’incarico che li ponga in contrasto con i princìpi di cui al presente Codice etico. 

ART. 8 ENTRATA IN VIGORE E MODIFICHE

8.1 Il presente Codice Etico entra in vigore il giorno successivo alla sua approvazione in assemblea. 

8.2 Per le modifiche al presente Codice occorre espressa delibera assembleare con la maggioranza semplice. 

Busto Arsizio, 16 Aprile 2019 


Studio Lupini srl
Via Don Rosmini, 4
21052 Busto Arsizio (VA) IT
TEL: (39) 0331 629084
MAIL: info@studiolupini.it
P.IVA: 03611190129
Image
© 2019 Studio Lupini srl. All Rights Reserved. Powered by Studio Lupini
Studio Lupini